fbpx

Vi siete mai chiesti cosa c’è nel vostro cosmetico preferito e cosa fa nello specifico quell’ingrediente?!

Ogni mercoledì parleremo di un principio attivo o di un ingrediente cosmetico nella rubrica “A cosa serve?” e scopriremo insieme quante meraviglie ci offre la natura.

Protagonista di oggi è l’ OLIO DI COCCO

Si ottiene dalla spremitura a freddo della polpa bianca fresca del frutto (Cocos Nucifera) ed è ricchissimo di principi attivi, il che lo rende molto utilizzato sia in cosmesi che il cucina 😉

La caratteristica particolare dell’olio di cocco è quella di diventare solido sotto una certa temperatura e di sciogliersi con il caldo, questo perché è un olio saturo ed ha un punto di fusione intorno ai 20°. Non preoccupatevi quindi se con i primi abbassamenti di temperatura, il vostro olio si solidifica; è utilizzabile lo stesso e soprattutto mantiene sempre intatte le sue proprietà.

L’olio di cocco contiene principalmente acido laurico, un antisettico e antimicrobico naturale che ha oltretutto grande affinità con la nostra pelle e con le proteine che compongono i nostri capelli. Ma non solo, è infatti ricchissimo di Vitamina E, Vitamina K, Zinco, Ferro e Calcio.

Per la pelle è un vero e proprio balsamo in quanto la nutre e ne evita la disidratazione ritardando così anche i processi di invecchiamento; io vi sconsiglio però di utilizzarlo come struccante (pratica molto di moda). L’olio di cocco infatti utilizzato tutte le sere per struccare potrebbe, a lungo andare, provocare l’insorgenza di punti neri e comedoni… come vi dico spesso, ogni prodotto ha la sua funzione ed è bene utilizzare sempre un cosmetico formulato appositamente per quella funzione.

Per quanto riguarda invece l’utilizzo sui capelli vi do un grandissimo VIA LIBERA (sempre però con qualche piccolo accorgimento)!!

Se la vostra chioma è particolarmente secca e bisognosa potete optare per un impacco pre-shampoo evitando la cute: inumidite le vostre lunghezze e applicate un po’ di olio. Coprite con una cuffia o asciugamano e lasciate agire 30 minuti prima di procedere al consueto lavaggio; noterete subito che i vostri capelli saranno più morbidi e lucidi.

In caso di capelli grassi invece potete provare ad applicare qualche goccia di olio di cocco insieme al vostro balsamo che poi risciacquerete. L’olio di cocco ha comunque una potente azione ristrutturante e questo tipo di applicazione può aiutare la pettinabilità.

Ci sono altri modi in cui posso utilizzare l’olio di cocco? Sì. Ecco un piccolo elenco:

  1. Come unguento post rasatura su abrasioni e irritazioni
  2. Come crema o olio per il corpo. Essendo un olio molto rinfrescante in estate è super piacevole
  3. Come trattamento anti crespo. Applicate qualche goccia sui capelli lavati e tamponati prima dell’utilizzo del phon
  4. Come impacco per mani secche e gomiti e talloni screpolati
  5. Come sostituto del burro per preparare una buona crostata…( questo non è un consiglio cosmetico ma io l’ho provata e vi vorrei dire che era super saporita )

Come sempre aspetto i vostri commenti e le vostre domande…e se preparate la crostata fatemi sapere com’è venuta 😉