fbpx

Vi siete mai chiesti cosa c’è nel vostro cosmetico preferito e cosa fa nello specifico quell’ingrediente?!

Ogni mercoledì parleremo di un principio attivo o di un ingrediente cosmetico nella rubrica “A cosa serve?” e scopriremo insieme quante meraviglie ci offre la natura.

Protagonista di oggi è la MALVA

La Malva selvatica (Malva Sylvestris L.) è una pianta erbacea diffusa in Europa, Nord Africa e Asia che anticamente veniva definita “Omnimorbia” ossia cura per tutti i mali ma in realtà il suo nome viene fatto derivare dal latino “mollire” che significa ammorbidire. Questo ne spiega già la forte proprietà emolliente.

Andando indietro nel tempo questa pianta veniva utilizzata come antiforfora e per l’igiene orale; il primo utilizzo documentato infatti risale al  3000 a.C. in Siria dove furono trovate tracce di malva nei denti di resti umani rinvenuti durante alcuni scavi archeologici. Oggi, grazie ad alcuni studi, è stato scoperto che la malva ha anche tantissimi altri effetti, risulta essere astringente, antinfiammatoria, antiage, detergente e decongestionante e che l’utilizzo dell’estratto è largamente utilizzato in cosmetica per produrre mousse detergente, shampoo, creme antirughe, creme lenitive, dentifrici e prodotti per l’igiene intima.

La malva cresce spontaneamente nei prati e le foglie e i suoi carinissimi fiori viola sono quelli che contengono i tanti principi attivi come potassio, vitamine A,B,C, pectina, calcio ma soprattutto le mucillagini. 

Le mucillagini sono delle glicoproteine, il cui compito è quello di assorbire e trattenere l’acqua permettendo così alla pianta di sopravvivere alla siccità. Utilizzate nei cosmetici aiutano a “mantenere” un buono stato di idratazione della pelle ritardandone l’invecchiamento.

Le creme a base di malva sono particolarmente indicate per pelli secche, mature, irritate e sensibili. Ma avendo anche una forte azione antinfiammatoria sono ottime per curare l’acne e lenire la pelle arrossata. Così come le mousse detergenti che sono particolarmente adatte a tutte quelle persone che vogliono pulire la pelle con delicatezza donando anche una leggera idratazione.

Gli shampoo che contengono malva hanno invece un buon effetto su capelli fragili e fini, dona volume e corpo ed è infatti spesso inserita in prodotti volumizzanti.

Per quanto riguarda invece l’igiene orale e l’igiene intima i prodotti a base di malva sono ottimi per disinfettare le zone infiammate. Creano inoltre una barriera sulla parte irritata e ne velocizza la guarigione.

Insomma anche questa volta abbiamo scoperto quante meraviglie può racchiudere un piccolo fiore.