fbpx

Vi siete mai chiesti cosa c’è nel vostro cosmetico preferito e cosa fa nello specifico quell’ingrediente?!

Ogni mercoledì parleremo di un principio attivo o di un ingrediente cosmetico nella rubrica
“A cosa serve?” e scopriremo insieme quante meraviglie ci offre la natura.

Protagonista di oggi è il GINEPRO

Il Ginepro, Juniperus communis L., è un arbusto perenne sempreverde che ha un’altezza compresa tra 2 e 10 metri massimo. La sua crescita è molto lenta ed è caratterizzato da foglie aghiformi e da bacche blu-viola ricoperte da una particolare resina chiamata Pruina.

La Pruina è una sostanza cerosa, secreta dalla pianta stessa, che ha la funzione di proteggerla dai raggi UV e dalla pioggia e nel contempo di preservarne l’idratazione.

Il Ginepro ha diversi Habitat naturali. Cresce infatti sia in zone montuose che marittime e questo perché, essendo molto resistente, sopporta sia basse temperature che aridità e forte vento.

Queste bacche hanno una storia antichissima. Nel Papiro Ebers, un documento egiziano risalente al 1550 a.C., c’è la testimonianza di come il ginepro venisse utilizzato per curare diversi mali come la tenia o il mal di testa. Plinio il Vecchio invece lo consigliava per curare il mal di stomaco e per tenere lontano i serpenti; le testimonianze continuano fino al XI sec. quando alcuni monaci, scoprendone il sapore, iniziarono ad utilizzarlo nella preparazione dei liquori.

L’olio essenziale è estratto per distillazione ed ha tantissime proprietà benefiche:

  1. Proprietà rilassanti sui muscoli: l’olio essenziale di ginepro viene spesso aggiunto nei massaggi sportivi per sfiammare e alleviare dolori reumatici e muscolari.
  2. Proprietà antisettiche e astringenti: perfetto per combattere problematiche come acne e imperfezioni.
  3. Proprietà rinforzanti per i capelli: oltre ad eliminare la secchezza.
  4. Proprietà energizzanti: l’olio essenziale viene utilizzato in aromaterapia per ridare energia e slancio alle persone stanche.

Un ingrediente molto utilizzato anche a tavola in quanto potente drenante, antiossidante e detossinante. Insomma come sempre la Natura ci stupisce e ci regala bacche preziosissime.